Maddie, una ragazza si scusa

Dichiarazioni pericolose, un po’ ingenue ed un po’ crudeli: Julia non è Maddie. La piccola, scomparsa nel 2007, probabilmente è stata uccisa.

Kate e Gerry McCann non hanno mai perso la speranza. Per quasi due decenni hanno cercato disperatamente la piccola Madeleine, scomparsa misteriosamente nel 2007 durante una vacanza in Portogallo. Il caso è stato chiuso definitivamente dagli inquirenti in seguito all’arresto Christian Brueckner. Il 43enne, identificato in Italia nel luglio del 2023, venne quindi trasferito in una struttura penitenziaria in Germania con l’accusa di pedofilia. Diverse aggressioni e abusi di minore colorano la sua fedina penale. Le dinamiche, secondo le autorità, si riassumerebbero nel rapimento, stupro e uccisione della bambina.

Maddie McCann qualcuno chiede scusa
Maddie McCann, gli inquirenti chiudono il caso – foto: ansa – rationalinternational.net

Le tempistiche tuttavia non giocano a favore della famiglia McCann, la quale si è crogiolata nell’illusione che il criminale non avesse niente a che fare con la piccola. Il corpo di Maddie non è mai stato ritrovato e, probabilmente, gli inquirenti non accumuleranno mai il numero di prove necessarie ad incriminare concretamente Brueckner. Diciassette anni sono davvero troppi. Nel frattempo una giovane ragazza polacca ha riacceso impunemente la speranza. Una fiamma che arde pericolosamente nel cuore di due genitori che avrebbero voluto vedere la figlia divenire donna, ma che – ad oggi – possono solo contemplarne il viso ritratto in vecchie foto sbiadite. La somiglianza confuse i famigliari, ma il test del Dna fugò ogni dubbio in proposito.

Julia Wandelt è un bluff

Un velo di mistero avvolge l’infanzia di Julia Wandelt, la giovane polacca che sostenne di essere Maddie McCann. Un giorno come un altro, eseguendo una rapida ricerca in rete, Julia incappò nell’immagine della piccola scomparsa nel 2007 e si convinse di essere lei. “Ho un segno sull’occhio uguale a quello di Madeleine” – raccontò sui social, decidendo addirittura di aprire un profilo battezzato Immadelainemccann. Come se bastassero due occhi azzurri, la chioma bionda ed un segno nella pupilla a certificare l’identità di una bambina scomparsa.

julia è un bluff
Julia non ha nessuna parentela con i McCann – credit: Instagram @amijuliawandelt – rationalinternational.net

Gerry e Kate si illusero di aver ritrovato la loro bambina, tuttavia il test del Dna non fu certo d’accordo. Julia non ha alcuna parentela con la famiglia McCann. “Non ho mai avuto intenzione di ferire nessuno” – si è giustificata“Volevo davvero sapere chi sono”. I parenti di Wandelt non sono mai riusciti a soddisfare la curiosità circa la sua infanzia e dunque Julia si è crogiolata nell’illusione di avere qualcosa in comune con la piccola Maddie. Un volta risolto l’arcano, la giovane polacca ha iniziato a ricevere pesanti insulti sui social, culminati persino in minacce di morte. Gerry e Kate hanno risposto alla vicenda con religioso silenzio.

Impostazioni privacy