Harry e Carlo, la malattia non basta

Harry e Carlo hanno rapporti minimi e lo dimostra l’ultima vicenda circa la salute del Re Carlo, appena operato. 

La Royal Family britannica, da sempre al centro dell’attenzione mediatica, ha recentemente vissuto una serie di eventi che hanno sollevato interrogativi sullo stato dei rapporti tra i suoi membri più noti: il principe Harry e suo padre, re Carlo III. Questa serie di vicende mediche hanno catalizzato l’attenzione del pubblico. Hanno messo in luce il complesso equilibrio tra doveri familiari e la crescente distanza emotiva tra i due.

divario tra Harry e re Carlo
Harry non va a trovare Re Carlo dopo l’operazione – ph. Ansafoto – Rationalinternational.net

 

Tutto è cominciato poco più di dieci giorni fa, quando Buckingham Palace ha annunciato l’intervento chirurgico alla prostata di re Carlo. Questo poi è stato seguito dall’intervento inaspettato di Kate Middleton presso la London Clinic. La preoccupazione per la salute dei reali è stata palpabile, ma ora sembra che la tempesta si sia placata. Tuttavia, uno sguardo oltre le acque britanniche rivela un’altra storia, un’ombra che si allunga sul già teso rapporto tra il principe Harry e suo padre.

Il comportamento di Harry

Il silenzio di Harry ha scatenato speculazioni e domande. Lui e la moglie Meghan Markle hanno infatti inviato solo un messaggio di sostegno a re Carlo. La mancanza di una visita programmata a Windsor, anche in un periodo così delicato, ha alimentato il dibattito sullo stato attuale dei rapporti tra i membri della Royal family.

Re Carlo dimesso dall'ospedale
Re Carlo è stato dimesso ma Harry non si è fatto vedere – ph. Ansafoto – Rationalinternational.net

 

Il principe Harry, in particolare, sembra voler esprimere la verità dei fatti attraverso i suoi gesti e il suo silenzio. Il legame con la Royal family sembra essere ai minimi storici, come confermato dalle scelte del duca di Sussex di non far ritorno a Londra nemmeno durante un periodo così complesso per la salute del padre. Un’assenza che, nonostante il contesto delicato, i sudditi britannici non hanno accolto positivamente, che si aspettavano un gesto di solidarietà più tangibile.

Il culmine di questa situazione è stato raggiunto con l’uscita di Carlo III dalla London Clinic dopo l’operazione alla prostata. Il sovrano, affetto da una condizione “benigna” di ingrossamento della prostata, è tornato nella sua residenza accompagnato dalla regina consorte Camilla. Una ripresa senza la presenza fisica del figlio, una mancanza che parla di un divario sempre più evidente tra il principe Harry e il resto della famiglia reale.

Il pubblico britannico, notoriamente affezionato alla sua famiglia reale, si trova ora a riflettere su un capitolo incerto nella storia dei Windsor. In questo momento di incertezza, il silenzio di Harry parla di più di mille parole, alimentando il mistero e la speculazione sui legami familiari reali.

Impostazioni privacy