Si fa il nome di Obama, contro Trump

Sono sempre più forti i rumors di una “discesa in campo” di Michelle Obama, l’ex first lady nell’amministrazione di Barack. Ma succederà davvero?

Le elezioni presidenziali americane si svolgeranno a novembre di quest’anno, ma già da ora si cerca di capire quali saranno i favoriti per la vittoria.

Obama vuole tornare alla Casa Bianca
L’incredibile rivelazione su Michelle Obama e sul suo futuro politico (ansa) – Rationalinternational.net

Mentre Donald Trump vince e stravince le primarie (prima in Iowa e ora anche in New Hampshire),  il Partito Democratico americano sembra essere piuttosto spaesato e sfiduciato. Con un Joe Biden che appare sempre più debole, inizia a farsi strada un nome che in molti, soprattutto tra i liberali, aspettavano da tempo. Si tratta di Michelle Obama. L’ex first lady potrebbe essere l’avversaria di Trump.

Perché ricompare quel nome

Non è la prima volta che accade, ma per le elezioni del 2024 quello di Michelle Obama potrebbe essere un nome piuttosto interessante per il Partito Democratico. Già nel 2022 alcune indiscrezioni parlavano della reale intenzione da parte dell’ex first lady e moglie di Barack Obama di candidarsi alle elezioni presidenziali. Sebbene non poteva esserci davvero una sfida con Joe Biden, ora una sua “discesa” in campo appare davvero fattibile. Questo soprattutto alla luce del fatto che in molti, soprattutto all’interno del partito, pensano che per Biden non ci siano reali speranze.

Obama vuole tornare alla Casa Bianca
Salgono le quotazioni per una possibile candidatura di Michelle Obama (Ansa) – Rationalinternational.net

Tuttavia, l’ultima indiscrezione non appare aver avuto conferme ufficiali, né da parte dello staff di Michelle Obama, e nemmeno da esperti autorevoli del settore. Secondo gli analisti, infatti, una possibile candidatura di Michelle Obama sarebbe piuttosto fuori tempo massimo. Mancano infatti solo 10 mesi alle elezioni e in questo caso Michelle non avrebbe tempo di aumentare il proprio consenso elettorale. Tuttavia, la preoccupazione riguardo le reali condizioni di salute, dovute all’età, di Joe Biden, sembra aumentare e abbia colto anche l’ex presidente americano, Barack Obama. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, il marito di Michelle avrebbe sondato il terreno tra i vari donatori per capire quali siano le reali possibilità di una candidatura “last minute”.

Tuttavia, oltre ad una reale intenzione di candidare Michelle, gli Obama dovrebbero cercare di convincere Joe Biden a rinunciare ad una sua candidatura. L’attuale Presidente degli Stati Uniti, infatti, conta di poter vincere contro Trump e puntare sul record di voti ottenuti nel 2020. A spingere sulla strada degli Obama sarebbe anche David Axelrod, l’ex stratega di Barack. Secondo l’esperto di marketing politico, infatti, una nuova candidatura di Joe Biden non sarebbe una buona idea dal punto di vista elettorale e potrebbe aprire la strada ad un ritorno di Trump.

Impostazioni privacy