Putin ha un altro nemico, la Svezia

Il Parlamento turco ha espresso il suo voto favorevole che permette l’ingresso della Svezia nella Nato. Cresce la tensione con la Russia

Crescono gli Stati membri della Nato. Dopo mesi di indecisioni e lotte politiche tra i vari componenti, ora l’Alleanza Atlantica è ancora più forte rispetto all’esercito di Putin.

Ora anche la Svezia dovrà combattere Putin
La Turchia ha dato il suo via libera per l’ingresso della Svezia nella Nato (Ansa) – Rationalinternational.net

La Turchia, infatti, ha deciso di concedere il via libera all’ingresso della Svezia nella Nato. La decisione è arrivata dopo una lunga e complessa trattativa che, inizialmente, aveva visto al centro la questione legata alla garanzia di rifugio in Svezia per alcuni combattenti curdi. Ora però tutto sembra essere risolto e la Svezia sarà un membro della Nato.

Dovranno combattere contro Putin

Nella serata di Martedì è arrivato il tanto atteso accodo tra la Turchia e la Svezia. Ankara ha infatti ratificato il protocollo d’ingresso della Svezia nella NATO, l’alleanza militare nata negli anni della guerra fredda per porre un freno alle ambizioni dell’Unione Sovietica. La ratifica del protocollo è arrivata con 287 voti favorevoli e 55 contrari. Inizialmente era stata proprio la Turchia ad opporsi alla decisione di far entrare la Svezia nell’alleanza. Ankara accusava Stoccolma di aver accolto alcuni membri di organizzazioni curde, in opposizione al governo turco.

Ora anche la Svezia dovrà combattere Putin
La Svezia potrà entrare nella Nato, ma adesso si attende la decisione dell’Ungheria (ansa) – Rationalinternational.net

Ora si attende la firma sul protocollo di ingresso della Svezia nella Nato da parte del presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Tuttavia, benché l’ingresso della Svezia nella Nato sia particolarmente probabile, questa non è affatto scontata. Ad opporsi resta ancora l’Ungheria di Viktor Orban. Questo ha infatti annunciato di aver invitato il primo ministro svedese Ulf Hjalmar Kristersson per poter dare inizio ai negoziati. Non è infatti escluso che l’Ungheria possa cercare di chiedere alcune concessioni all’Ungheria per poter dare la possibilità alla Svezia di entrare nella Nato.

A seguito dell’invasione russa in Ucraina, la Svezia aveva avanzato la richiesta di ingresso nella Nato già nel 2022, insieme alla Finlandia. Una decisione che ha messo fine a secoli di neutralità e ha avviato la Svezia a sposare la causa occidentale. Tuttavia, al contrario della Finlandia – che ha visto un’approvazione comunque contestata da Turchia e Ungheria – la Svezia sta registrando maggiori difficoltà. Tuttavia, in entrambi i casi Erdogan è riuscito a trovare un accordo per dare la possibilità ad entrambi i Paesi di entrare a far parte dell’alleanza militare. Ora si attendono gli esiti dei negoziati con l’Ungheria per poter dare il via libera definitivo all’ingresso della Svezia nella Nato.

Impostazioni privacy