Ucraina, Putin attende il 2 febbraio

Il presidente russo crede ancora nella vittoria e ora aspetta il momento giusto per sferrare il colpo di grazia all’Ucraina

Non sembra essersi conclusa l’invasione dell’esercito russo in Ucraina. I soldati di Mosca potrebbero ancora avanzare, non necessariamente solo dopo la fine dell’inverno.

Putin attende il 2 febbraio
Putin ha pronto un piano per sferrare una nuova offensiva a febbraio (ansa) – Rationalinternational.net

Mentre Zelensky è impegnato a tenere ben saldo il fronte occidentale – che garantisce aiuti e sostegno – il presidente russo ne vorrebbe approfittare. Le mire espansionistiche dello zar sono tutt’altro che concluse e ora sembra aver pronto un piano per la conquista dell’Ucraina. Potrebbe non essere necessario aspettare la fine dell’inverno.

Una nuova offensiva russa

Vladimir Putin è certo di poter vincere la guerra in Ucraina e di poter portare i suoi soldati a Kiev per rovesciare l’attuale governo. È questa la tesi sostenuta dall’Isw, l’Institute for the study of war, il centro studi che analizza i dati sul campo di battaglia e fornisce possibili scenari relativi alla guerra in Ucraina. Per gli analisti infatti, la Russia starebbe preparando una nuova offensiva in Ucraina. Un attacco che però – contrariamente a ciò che si possa pensare – potrebbe arrivare in pieno inverno. Putin avrebbe infatti fretta di vincere la guerra e per questo non vorrebbe nemmeno attendere l’arrivo della Primavera.

Putin attende il 2 febbraio
Lo zar vuole assolutamente vincere la guerra in Ucraina (Ansa) – Rationalinternational.net

Secondo l’Isw, infatti, l’offensiva di Mosca potrebbe essere lanciata già a partire dalle prossime settimane. I carri armati di Putin potrebbero infatti cercare di sfondare nell’Ucraina meridionale e orientale, proprio quando il terreno congelerà. Il rapporto degli esperti indica che le  forze armate russe avrebbero preparato unità di assalto aviotrasportate specializzate. Unità che potrebbero servire a lanciare uno sbarco nelle retrovie ucraine. Un tentativo, quindi, di creare un fronte interno nelle aree interne del Paese, e spezzare l’esercito ucraino in due, in modo da effettuare una manovra a tenaglia.

Secondo quanto riportano alcune fonti russe anonime, l’offensiva  potrebbe essere imminente. La data di un possibile attacco, infatti, sarebbe stata fissata entro il 2 febbraio di quest’anno. Dunque mancherebbero davvero poche settimane a quello che sembrerebbe a tutti gli effetti un tentativo di attacco a sorpresa da parte della Russia. In questo momento si sta aspettando che il terreno si ghiacci, approfittando che l’esercito ucraino si sia stancato di difendere le proprie posizioni. Attualmente i combattimenti di terra sono quasi fermi per via delle difficili condizioni climatiche, che rendono quasi impossibili le possibilità di manovra da parte di uomini e mezzi.

Impostazioni privacy