Kim: “Annienteremo Seul”

Il leader di Pyongyang è deciso nel poter vincere un eventuale conflitto armato con la Corea del Sud: “Li annienteremo”

Continua a crescere la tensione nel sud-est asiatico. Il leader della Corea del Nord Kim Jong Un ha infatti comunicato di voler aumentare la capacità militare, in vista di un possibile scontro armato.

Kim ha deciso: "Annienteremo Seul"
Il leader della Corea del Nord sulla possibilità di una guerra contro Seul (ansa) – Rationalinternational.net

Sono giorni in cui la tensione tra le due Coree appare alta come mai prima d’ora. La consapevolezza che un minimo errore possa scatenare un conflitto è più che concreta e ora ad alimentare la temperatura ci pensa Kim. Il leader di Pyongyang ha infatti chiesto un rafforzamento del proprio deterrente nucleare, affermando che non ci sarà alcuna esitazione nell'”annientare il principale nemico del Paese”, ovvero la Corea del Sud.

Aumentato il deterrente nucleare

A riferire l’intenzione da parte di Kim Jong-Un di aumentare la forza nucleare del proprio esercito sono stati i media statali di Pyongyang. Nei giorni scorsi, infatti, il leader della Corea del Nord ha deciso di recarsi presso alcune fabbriche di armi dello Stato insieme agli alti funzionari del partito e dell’esercito. Le industrie belliche di armi e munizioni sono a pieno regime e Kim ha deciso di aumentare la capacità di produzione.

Kim ha deciso: "Annienteremo Seul"
Kim ha chiesto alle proprie industrie militare di aumentare la capacità di produzione (ansa) – Rationalinternational.net

Secondo quanto riportato da Kcna, l’agenzia di Stato ufficiale della Corea del Nord. Kim Jong-Un ha dichiarato che la priorità del Paese è quella di rendere ancora più forte ed efficiente “le capacità militari di autodifesa, oltre alla deterrenza nucleare”. Il numero uno di Pyongyang ha dichiarato che la Corea del Nord non ha intenzione di scatenare un conflitto in modo unilaterale. Tuttavia, risponderà in maniera ostile ai tentativi “da parte della Corea del Sud di usare le sue forze armate contro la Corea del Nord” o se questa dovesse “minacciare la sovranità e sicurezza” del Paese. In quel caso, conclude Kim “non esiteremo ad annientarla“.

I due Stati sono formalmente ancora in guerra e i rapporti – dopo alcuni anni di pace più stabile – sono ritornati ad essere molto tesi. Negli ultimi mesi, infatti, la Corea del Nord ha ripreso a testare missili e razzi intercontinentali, lanciando test missilistici anche nel mar del Giappone. Attualmente la relazione tra le due coree è tornata ad essere particolarmente pessima. Le forze alleate della Corea del Sud (in particolare Giappone e Stati Uniti) hanno accusato Pyongyang di aver violato più volte le sanzioni internazionali, in quanto starebbe fornendo missili e armamenti alla Russia, impegnata nella guerra contro l’Ucraina.

Impostazioni privacy