Così Putin è pronto a vincere la guerra

Il presidente russo è convinto di poter vincere la guerra e ora vuole sferrare il colpo di grazia con le nuove armi

Quando siamo entrati ormai nel terzo anno di guerra tra Russia e Ucraina, l’esito del conflitto sembra essere ormai segnato. Le forze russe (spinte anche dagli alleati dell’estremo Oriente) sembrano poter avere la meglio.

Così Putin è pronto a vincere la guerra
La strategia di Putin per vincere la guerra contro l’Ucraina (Ansa) – Rationalinternational.net

Ne è convinto il leader russo, Vladimir Putin, il quale ha avuto ottime impressioni sull’andamento della guerra da parte dei suoi generali. Il presidente russo sarebbe infatti ottimista sull’andamento della guerra e ora ha una strategia per dare il colpo di grazia a Kiev e vincere definitivamente sul campo di battaglia.

Satelliti e droni per battere Kiev

La Russia starebbe preparando la strategia di guerra per dare un’accelerata decisiva al conflitto con l’Ucraina. Il piano di Mosca sarebbe stato già delineato e per questo l’esercito di Putin pare abbia iniziato a concentrarsi soprattutto sul front orientale in Ucraina. La Russia vuole mantenere l’iniziativa militare, evitando problemi portati da eventuali future controffensive. Ecco perché Mosca ha intenzione di concentrare attualmente le proprie risorse sull’approvvigionamento militare, mantenendo intatta la sua triade nucleare al massimo livello di prontezza. ù

Così Putin è pronto a vincere la guerra
L’esercito russo concentrerà le sue risorse per battere Kiev (ansa) – Rationalinternational.net

Il ministro della Difesa russo, Shoigu ha affermato che attualmente l’obiettivo dell’esercito è quello di migliorare il sistema di comunicazione, oltre ad un efficientamento dell’uso dei “più recenti mezzi di ricognizione”. Inoltre, l’esercito di Putin starebbe lavorando all’aumento della capacità dei sistemi di difesa aerea e al potenziamento della flotta di satelliti. Poi arriva l’ammonimento a Kiev, attualmente impegnata a rinforzare i ranghi del proprio esercito. Un ingrossamento delle truppe ucraine, ha affermato Shoigu, non porterebbe ad altro che ad un prolungamento della guerra. Poi arriva all’accusa nei confronti dell’amministrazione Biden. “Nonostante la mancanza di risultati sul campo di battaglia – ha affermato il ministro della Difesa – gli Stati Uniti stanno cercando di realizzare le loro ambizioni di leadership a scapito degli ucraini”.

Tuttavia, secondo quanto riportato dall’intelligence militare britannica. La macchina bellica della Russia non sarebbe così in forma. L’esercito di Mosca, benché sia riuscita a mantenere intatta la sua capacità di agire sul campo ucraino, avrebbe più di qualche problema. Soprattutto a fronte degli ultimi sviluppi, infatti, sono emerse numerose lacune nella difesa aerea russa. Gli attacchi ucraini che hanno avuto successo nella Crimea occupata e nella città russa di Belgorod lo dimostrerebbero. Tuttavia, è ancora molto difficile dire quale sarà l’andamento prossimo della guerra. Fatto sta che entrambi gli schieramenti risultano essere particolarmente usurati e le forze militari allo stremo. Solo l’arrivo della primavera potrà far scoprire le carte in tavola e determinare chi davvero è in vantaggio sul campo di battaglia.

Impostazioni privacy