Ecco il cibo facile che può ucciderti

Nella vita frenetica di oggi sempre più persone utilizzano cibi istantanei. Ma quali pericoli si nascondono in questo tipo di alimenti? 

Molti cibi già preparati, o che necessitano di pochi minuti per la preparazione, stanno diventando un’opzione alimentare sempre più diffusa in tutto il mondo. Tuttavia, dietro la comodità e l’apparente economicità di questi alimenti si nasconde un pericolo per la salute che sta attirando l’attenzione di nutrizionisti e esperti.

quali cibi possono far male
Ci sono cibi dannosi per la salute – ph. Ansafoto – Rationalinternational.net

 

In particolare ci sono dati preoccupanti circa i noodles istantanei. Un recente report del Guardian ha sollevato preoccupazioni sulla crescente popolarità di questo alimento, evidenziando i rischi per la salute associati al loro consumo eccessivo. I noodles istantanei, nati in Giappone nel 1958 grazie all’azienda Nissin, sono diventati un fenomeno globale, conquistando i cuori di milioni di consumatori per la loro praticità e gusto studiato. Tuttavia, sembra che la crescente dipendenza da questo cibo veloce stia causando effetti collaterali indesiderati, soprattutto in Paesi in via di sviluppo dove il consumo è in rapida crescita.

Quali sono i rischi

Uno dei principali problemi legati ai noodles istantanei è l’alto contenuto di sodio. Gli esperti avvertono che il consumo regolare di queste delizie rapide può portare a gravi problemi di salute, tra cui ipertensione e malattie cardiache. Una singola porzione può contenere livelli di sodio che superano ampiamente le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), aumentando il rischio di malattie non trasmissibili. Il Guardian ha evidenziato che in Paesi come la Nigeria, il consumo di noodles istantanei è cresciuto in modo significativo negli ultimi anni, con un aumento del 53% tra il 2018 e il 2022. Questo incremento preoccupante solleva domande sulla salute pubblica e sull’efficacia delle normative sull’etichettatura in questi contesti.

i cibi già preparati sono dannosi
Sempre più persone scelgono cibi già preparati e non cibi freschi – ph. Ansafoto – Rationalinternational.net

 

Inoltre, il marketing aggressivo di marchi come Indomie in Nigeria e Maggi in India sembra essere rivolto soprattutto ai giovani. L’uso di celebrità e l’associazione di emozioni positive ai noodles istantanei potrebbero contribuire a una maggiore dipendenza da questi alimenti, nonostante i rischi per la salute. La situazione è particolarmente critica in Paesi in cui le normative sull’etichettatura sono deboli e i consumatori potrebbero non essere sufficientemente informati sui rischi associati al consumo di noodles istantanei. Il rapporto cita esempi di marchi che “nascondono deliberatamente informazioni importanti” sui livelli elevati di sodio, inducendo i consumatori a ignorare i pericoli per la salute.

Un dato significativo è l’incremento delle esportazioni di noodles istantanei dalla Corea del Sud. È stata infatti raggiunta la cifra record di 785 milioni di dollari nei primi 10 mesi dell’anno. Questo indica una crescente domanda mondiale, alimentata anche dalla popolarità della cultura coreana. Nonostante le preoccupazioni sembra che il gusto irresistibile e la praticità dei noodles istantanei siano difficili da resistere per molti consumatori. L’industria alimentare, d’altro canto, sta rispondendo alle critiche fornendo informazioni nutrizionali trasparenti e cercando di sensibilizzare i consumatori attraverso diverse piattaforme online.

Insomma è essenziale che i consumatori siano consapevoli dei rischi associati al consumo eccessivo di questo tipo di alimenti già pronti.

Impostazioni privacy