Putin risponde a Biden e schiera l’esercito

Aumenta ancora la tensione tra le due superpotenze militari. Adesso sono davvero faccia a faccia e armati fino ai denti

Negli ultimi giorni l’Europa è stata interessata da un grande fermento dal punto di vista militare e geopolitico, soprattutto per quanto riguarda i Paesi scandinavi.

Putin risponde a Biden e schiera l'esercito
Il presidente della Russia risponde agli Usa (ansa) – Rationalinternational.net

La Finlandia ha infatti dato il via libera agli Usa di schierare le proprie truppe sul suo territorio. Un sistema di deterrenza che, però, la Russia non ha affatto gradito. Dopo solo alcune ore, infatti, è arrivata la risposta da parte di Putin, che ha deciso di muovere il proprio esercito in segno di sfida.

Disposte nuove unità militari

Putin ha promesso di rendere grande la Russia, facendo diventare il Paese “autonomo, sovrano e autosufficiente”. Le elezioni sono sempre più vicine – anche se l’esito è praticamente scontato – ma il leader russo ha deciso di rilanciare. Nelle ultime ore, infatti, la Finlandia ha deciso di potenziare le proprie difese militari sui confini che condivide proprio con la Russia, concedendo il via libera alle truppe americane di stanziare sul proprio territorio. Una scelta che, però, il Cremlino non sembra aver assolutamente apprezzato. Putin ha infatti deciso di rispondere con l’esercito.

Putin risponde a Biden e schiera l'esercito
La Russia schiera i suoi soldati al confine (ansa) – Rationalinternational.net

La Finlandia è ormai a tutti gli effetti un membro della Nato. Dopo l’invasione della Russia in Ucraina, infatti, Helsinki ha deciso di tutelarsi, lasciando di fatto la sua storica neutralità e prendendo posizione, aderendo all’Alleanza Atlantica. Una scelta che ha di fatto militarizzato i confini della Finlandia, portando la Nato faccia a faccia con la Russia. Negli ultimi giorni, inoltre, la Finlandia ha deciso di accelerare questa dinamica, concedendo ai soldati americani di calcare il territorio finlandese e partecipare all’organizzazione della difesa. “Non ci saranno problemi – ha risposto Putin in un’intervista – creeremo un distretto militare di Leningrado e concentreremo una certa quantità di unità militari”.

Dunque un confine sempre più militarizzato, quello condiviso tra Finlandia e Russia, con le truppe Nato che torneranno a guardarsi negli occhi con quelle di Mosca, ancora una volta.  La firma dell’accordo tra Finlandia e Usa è atteso tra poche ore, così come l’inizio delle operazioni militari di risposta da parte della Russia. Il presidente della Federazione russa ha inoltre deciso di rispondere a Biden dicendo che “la Russia non ha interesse, a livello geopolitico, militare o economico, nel combattere con i Paesi della Nato”. Tuttavia, Biden ha voluto comunque mettere in guardia sul pericolo Russia, in caso di vittoria in territorio ucraino.

Impostazioni privacy