Mar Rosso nel caos, grazie ad Israele

Raffica di attacchi Houthi nel Mar Rosso: impatti sulla sicurezza regionale e globale, una minaccia crescente

Il Mar Rosso, tra le rotte commerciali più cruciali a livello globale, è stato recentemente oggetto di una serie di attacchi aerei perpetrati dai ribelli yemeniti Houthi.

Attacchi aerei: una minaccia in espansione
Raffica di attacchi aerei dallo Yemen: gli eventi nel Mar Rosso sotto la lente dell’attenzione (Ansa)(www.rationalinternational.net)

Questi attacchi hanno inflitto danni a due navi cargo e hanno incluso anche l’abbordaggio di un’altra imbarcazione. Questi eventi sollevano una grave preoccupazione per la sicurezza della zona e per l’economia mondiale. Ma procediamo un passo alla volta. Per scoprire tutte le informazioni relative alla vicenda avvenuta nel Mar Rosso, resta con noi durante la lettura di questo articolo!

Raffica di attacchi aerei nel Mar Rosso

Il Mar Rosso, una delle principali rotte commerciali globali, è stato il palcoscenico di recenti attacchi aerei compiuti dai ribelli Houthi dello Yemen. Il 15 dicembre 2023, un proiettile proveniente dal territorio controllato dagli Houthi, ha colpito la nave cargo danese Maersk Gibraltar. L’evento ha causato danni, ma fortunatamente i membri dell’equipaggio non hanno riportato ferite. Nello stesso giorno, un proiettile ha colpito un altro vascello. Si tratta della nave cargo tedesca Hapag-Lloyd. In questo caso, il colpo ha causato un incendio a bordo. L’equipaggio è stato evacuato e la nave rimorchiata in un porto sicuro.

Mar Rosso- gli attacchi costituiscono una minaccia in espansione
Mar Rosso: raffica di attacchi Houthi- una minaccia in crescita (Ansa) (www.rationalinternational.net)

Parallelamente, la televisione nazionale bulgara ha riportato l’abbordaggio di un’imbarcazione della società Navibulgar da parte di uomini armati, presumibilmente affiliati agli Houthi. Le autorità di Sofia non sono riuscite a stabilire contatti con l’equipaggio. Questi attacchi rappresentano l’ultimo episodio di una serie di aggressioni da parte degli Houthi contro navi in transito nel Mar Rosso. Il 12 dicembre un missile ha colpito la petroliera norvegese Strinda, generando un incendio a bordo. Il 13 dicembre, il cacciatorpediniere USS Mason ha difeso la Ardmore Encounter, una nave cisterna attaccata con razzi e motoscafi.

Le rotte marittime del Mar Rosso, essenziali per il commercio mondiale, sono tra le più frequentate al mondo. Gli attacchi degli Houthi minacciano la sicurezza di queste vie e l’economia globale. Sebbene Stati Uniti e Israele, tra gli attori principali per la sicurezza della regione, abbiano scelto di non rispondere direttamente agli attacchi degli Houthi bombardando le loro posizioni nello Yemen, la situazione potrebbe aggravarsi se tali attacchi persistessero. Il futuro degli attacchi nel Mar Rosso è ancora incerto ma è evidente che rappresentano una seria sfida per la sicurezza della regione e per l’economia globale.

 

Impostazioni privacy