Un altro problema per Biden

Non bastano i conflitti in Ucraina e in Medio Oriente, adesso per Biden c’è un altro problema e deve intervenire

Come spesso abbiamo scritto su questo sito, quello che stiamo vivendo è un periodo di altissima tensione in tutto il mondo. Da ormai  molti mesi in molti angoli della terra si respira un vento di guerra e morte che non sembra possa finire a breve.

Un altro problema per Biden
Il presidente degli Stati Uniti ha un bel grattacapo (Ansa) -Rationalinternational.net

Una situazione geopolitica complessa che, sebbene veda i soliti attori protagonisti in campo, continua ad essere sempre più tesa. Ma ora ad aggiungersi al conflitto in Ucraina e a quello in Medio Oriente c’è un altro problema per Biden. Ed è vicino casa sua.

Una guerra con il Venezuela?

È di pochi giorni fa la notizia del risultato del referendum svolto in Venezuela, dove il presidente Maduro ha chiesto ai propri cittadini se sono d’accordo o meno con l’annessione di una parte della Guyana. Il risultato della consultazione ha dimostrato nettamente la vittoria del sì, con oltre il 95% di voti. Un risultato che non si traduce necessariamente in una possibile invasione del Venezuela nella Guyana, ma che potrebbe – se ciò fosse ancora possibile – alimentare le tensioni nella regione e dare un bel grattacapo agli Usa.

Un altro problema per Biden
Il Venezuela potrebbe invadere il Venezuela? (Ansa) – Rationalinternational.net

Tuttavia, il rischio di una possibile guerra o comunque di un conflitto armato c’è eccome e potrebbe interessare proprio gli Stati Uniti, che non hanno assoluta voglia di vedere un’invasione militare a pochi chilometri dagli States. Per molti analisti militari per il Venezuela sarebbe quasi impossibile compiere un’invasione, ma non bisogna dare nulla per scontato. Secondo il Wall Street Journal, infatti, non bisogna assolutamente sottovalutare la disperazione del Venezuela e la sempre più diffusa difficoltà economica in cui versa il Paese sudamericano. Il mondo ha infatti condannato l’intenzione di attaccare un Paese pacifico, ma altri interessi potrebbero spingere Caracas ad andare avanti.

Dunque ancora un bel grattacapo per Biden e per gli Stati Uniti. I rapporti con il Venezuela non sono mai stati così tesi e l’ultimo referendum non è altro che un ulteriore tassello di una storia difficilissima. Tuttavia, dal punto di vista militare sarebbe piuttosto difficile per il Venezuela condurre una reale invasione o anche una spedizione di paracadutisti. La Guyana, dal canto suo, può contare non solo sull’appoggio politico degli Stati Uniti, ma anche su un possibile alleato militare, come la Gran Bretagna.

Impostazioni privacy