Dorme e si sveglia in un’altra casa

Dorme beatamente nel suo appartamento, si risveglia al piano di sotto, ferita e disorientata. Viene assistita dal personale sanitario.

Una paura insita in molti condomini che, in questo caso, si è effettivamente concretizzata. Dormire beatamente nel proprio letto e, al risveglio, trovarsi inspiegabilmente al piano di sotto. Tuttavia, contrariamente a quanto accade nei racconti di fantasia – in cui la vittima continua a dormire indisturbata – in questo caso la donna coinvolta ha riportato ferite e contusioni gravi. Il curioso evento si è verificato nella notte tra venerdì 1 e sabato 2 dicembre, in via Eritrea, presso il Quartiere Africano – Roma. La palazzina in questione presentava delle crepe, per cui erano in atto dei lavori di ristrutturazione.

Crolla il solaio
Crolla il solaio, 76enne si trova al piano di sotto – foto: ansa – rationalinternational.net

I residenti, colti improvvisamente da un boato proveniente dai piani alti, hanno contattato repentinamente i carabinieri e i vigili del fuoco. Una volta giunti sul posto, le forze dell’ordine hanno appreso del crollo del solaio sopra il quale una 76enne era solita appisolarsi. Le doghe del letto erano distrutte, il materasso intatto ha attutito la caduta, mentre la donna era coperta interamente dalla polvere e dalle macerie. Quest’ultima, reduce da una caduta di 4 metri, è stata condotta immediatamente presso il pronto soccorso più vicino, ciò nonostante – oltre a contusioni, ferite ed un brusco spavento – sembra fuori pericolo.

Il crollo del solaio

In seguito all’incidente e alla presa di coscienza delle condizioni stabili della 76enne, i vigili del fuoco hanno chiesto ai residenti di lasciare l’edificio, in modo da verificarne l’idoneità di sicurezza. Un primo sopralluogo ha convinto le forze dell’ordine a far sgomberare l’intera palazzina, a causa della presenza sostanziosa di crepe e cedimenti. Solo l’ottavo e il nono piano sono stati considerati agibili, mentre per gli altri non c’è stato nulla da fare.

I vigili del fuoco fanno evacuare l'edificio
I vigili del fuoco fanno evacuare l’edificio, solo due piani risultano agibili – foto: ansa – rationalinternational.net

I poliziotti del commissariato di Vescovio, come da prassi, hanno aperto un fascicolo di indagine. Sarà importante di fatto stabilire la natura del crollo. Come anticipato, erano in atto alcuni lavori di ristrutturazione che potrebbero aver causato un cedimento strutturale. L’edificio infatti presentava diverse zone critiche, soprattutto perché appartenenti ad un impalcatura risalente ai primi anni ’50. Tuttavia, è altresì possibile che il crollo del solaio derivi da una sua costruzione abusiva e quindi non a norma di legge. Le indagini consentiranno alle autorità di individuare eventuali colpevoli, nel frattempo la 76enne è stata ricoverata in ospedale in codice rosso.

 

 

Impostazioni privacy