Minatori in trappola, è finito tutto

Dopo più di due settimane, l’incubo per i minatori in trappola è finalmente finito. Estratti vivi dagli uomini del salvataggio

Finalmente è finita. Tutti e 41 gli operai rimasti intrappolati nel tunnel in India sono stati tratti in salvo dagli uomini del soccorso.

Minatori in trappola, è finito tutto
Finalmente i 41 minatori sono stati tratti in salvo (Ansa) – Rationalinternational.net

Sono serviti 17 giorni per tirare fuori gli uomini intrappolati nel tunnel Silkyara, nello Stato himalayano dell’Uttarakhand, in India. I minatori stavano lavorando all’interno di un tunnel per scavare una nuova galleria stradale. Ora sono finalmente in salvo dopo la colossale impresa di salvataggio durata quasi 20 giorni.

Salvati dopo numerosi tentativi

Il ministro dei trasporti stradali indiano, Nitin Gadkari, ha  comunicato il salvataggio dei 41 lavoratori intrappolati nel crollo del tunnel Silkyara. I minatori erano intrappolati dal 12 novembre scorso, quando un crollo all’interno della galleria in costruzione – provocato da una frana – ha intrappolato i lavoratori che stavano completando l’opera. “Si è trattato di uno sforzo ben coordinato da parte di più agenzie – ha aggiunto il ministro indiano – che ha segnato una delle operazioni di salvataggio più significative degli ultimi anni”. Sono stati numerosi i tentativi di salvataggio compiuti immediatamente dopo il crollo, molti di questi falliti miseramente. Ma nella giornata di martedì 28 novembre, alle otto di sera locali e le 15 in Italia, i 41 minatori sono stati tratti in salvo.

Minatori in trappola, è finito tutto
Ecco come sono stati salvati (Ansa) – Rationalinternational.net

Sono serviti poi circa 17 giorni per realizzare la perforazione orizzontale per la costruzione di un nuovo mini-tunnel. Questo è stato fondamentale per poter estrarre tutti e 41 i minatori e portarli sani e salvi fuori dalla galleria. Al momento del salvataggio del primo minatore, il massimo funzionario eletto nello stato di Uttarakhand ha regalato una ghirlanda all’uomo. Moltissime le scene di gioia e di felicità al momento del salvataggio. “Lunga vita alla madre India”, recitava così uno degli slogan delle persone che si erano accalcate per assistere all’impresa di salvataggio.

Fortunatamente, tutti e 41 gli operai salvati erano in buone condizioni di salute. Questo perché, grazie a delle condutture rimaste intatte, era stato possibile fornire ai minatori aiuti medici e beni alimentari, come cibo e acqua. In un primo momento si era cercato di scavare un tunnel parallelo per poterli liberare più facilmente, ma i tentativi erano falliti per via di numerosi ostacoli e per altrettanti danneggiamenti delle strutture. Sono molte le famiglie degli operai che, nei giorni scorsi hanno deciso di accamparsi nei pressi della costruzione, per poi essere lì nel momento più importante: il loro salvataggio.

Impostazioni privacy