La Russia cambia strategia. E avanza

L’esercito russo sembra essere sul punto di vincere la guerra. E ora Putin vuole puntare il tutto per tutto

Con l’inverno che tiene bloccati i carri armati e i soldati di entrambi i fronti, Putin è deciso ad approfittarne per poter continuare la guerra in Ucraina.

La Russia cambia strategia
Ora Putin è deciso a vincere e vuole far avanzare i suoi uomini (ansa) – Rationalinternational.net

I due eserciti continuano a fronteggiarsi nonostante le condizioni metereologiche siano proibitive per entrambi gli schieramenti. Tuttavia ora sembra che possa essere l’esercito di Putin a poter avere l’iniziativa. Ecco perché la Russia pare essere decisa a voler cambiare strategia sul campo di battaglia e arrivare alla vittoria della guerra contro Kiev.

La mossa vincente

Chi si aspettava un rapido affievolirsi dei combattimenti in Ucraina durante la stagione invernale sarà soddisfatto, ma in parte. Sebbene siano diminuiti drasticamente gli scontri corpo a corpo su tutto il fronte, gli attacchi di artiglieria – soprattutto da parte della Russia – non si sono placati. Ma secondo un’analisi dell’intelligence britannica, l’offensiva di Mosca in Ucraina potrebbe presto incrementarsi ancora di più. Le forze armate russe potrebbe infatti tentare una nuova avanzata, anche a costo di numerose perdite di uomini e di mezzi.

La Russia cambia strategia
Aumentano gli attacchi con l’artiglieria, ma anche le perdite dell’esercito russo (ansa) – Rationalinternational.net

Secondo quanto riportato dal Ministero della Difesa del Regno Unito, infatti, gli assalti da parte dell’esercito di Mosca hanno visto un aumento del 27%. Sono stati circa 81 i bombardamenti aerei nell’ultimo periodo, mentre 45 quelli condotti con razzi. I dai e le informazioni riferite dall’esercito ucraino hanno paragonato il periodo tra il 14 e il 18 gennaio con quelli precedenti. Le informazioni riferiscono infatti che vi è stato un considerevole aumento degli attacchi da parte della Russia. Ma oltre agli attacchi sono aumentate anche le perdite da parte dell’esercito di Mosca. La Russia ha aumentato la perdita di mezzi militari pesanti dell’88% rispetto ai giorni presi in considerazione.  Un aumento del 15%, invece, per quanto riguarda il bilancio dei caduti.

Il capo dell’intelligence ucraina, Kyrylo Budanov, è tornato a parlare del fallimento della controffensiva ucraina contro l’esercito russo. In un’intervista concessa al Financial Times, il capo della GUR ha affermato che non è possibile ora dire che vada tutto bene. Ma non nasconde che le cose siano particolarmente difficili, pur specificando che “Dire che sia stato un disastro non è vero”. Budanov ha infatti chiarito che, sebbene i piani iniziali prevedevano un’andamento della controffensiva diverso da quello che c’è effettivamente stato, la “promessa è stata mantenuta”.

Impostazioni privacy