Il solito pazzo ha ucciso a Natale

E’ stato un Natale d’orrore e morte nella città di Meaux, dove ieri sera sono stati trovati i cadaveri di una madre e dei suoi quattro figli.

Una tragedia ha sconvolto la città francese di Meaux, a 50 chilometri da Parigi. Alcuni vicini di casa la vigilia di Natale hanno bussato alla porta dell’appartamento, per sollecitare una madre e i suoi quattro figli a passare con loro, come d’accordo, la vigilia di Natale. Ha risposto dall’interno la voce del padre, dicendo che stavano tutti dormendo.

Il solito pazzo ha ucciso a Natale
Agenti di polizia all’ingresso del condominio dov’è avvenuta la strage – rationalinternational.net Ansafoto

Più tardi i vicini hanno trovato delle tracce di sangue negli spazi comuni, anche sul pianerottolo davanti alla porta e si sono insospettiti. Hanno avvisato la polizia, che ha mandato sul posto una pattuglia della Bac, Brigade anti-criminalité. Forzate le persiane della camera da letto, gli agenti sono entrati nell’abitazione. Li attendeva il macabro scenario di un crimine di spaventosa violenza.

Per lunghe ore nessuno ha risposto alle chiamate

Giacevano senza vita la madre, una donna di 35 anni originaria di Haiti, due bambine di dieci e di sette anni, e i loro fratellini di quattro anni e di nove mesi. L’appartamento non presentava alcun segno d’effrazione, e il padre era assente. La polizia l’ha subito cercato e trovato nella stessa regione di Parigi, a casa di suo padre la mattina seguente, Santo Stefano, e l’ha arrestato. E’ un uomo di 33 anni psicologicamente instabile, disoccupato, con dei precedenti per atti di violenza e turbe psichiatriche.

Il solito pazzo ha ucciso a Natale
La polizia transenna il condominio, mentre i vicini chiedono informazioni – rationalinternational.net Ansafoto

Quattro anni fa aveva aggredito la moglie con un coltello, poi però i periti l’hanno valutato privo di discernimento, quindi l’inchiesta è stata chiusa, perché l’accusato era penalmente irresponsabile. A Natale, l’assassino da quanto si è saputo ha usato di nuovo un coltello. L’inchiesta per omicidio volontario con premeditazione è stata assegnata alla direzione regionale di polizia giudiziaria di Versailles. 

Le statistiche si infittiscono di omicidi in famiglia

Le cronache recenti sono state funestate da altri due tripli infanticidi perpetrati dai padri, sempre nel territorio di Parigi. Un uomo di 41 anni a fine novembre si è presentato al commissariato di Alfortville per confessare l’omicidio dei suoi tre figli, che avevano dai quattro agli undici anni. Egli aveva descritto un contesto conflittuale con l’ex moglie, con la quale litigava per l’affido dei figli.

Il solito pazzo ha ucciso a Natale
Il procuratore Jean-Baptiste Bladier riferisce l’accaduto alla stampa – rationalinternational.net Ansafoto

Un mese prima, in ottobre, un poliziotto aveva ucciso i suoi tre figli prima di suicidarsi, nella sua casa di Vémars. Ancora una volta, il contesto familiare era stato descritto come complicato. Le statistiche sono da brivido. La Francia registra un femminicidio ogni tre giorni: 118 donne sono state uccise nel 2022 dai loro mariti o ex-mariti, sempre in contesti drammatici, di rottura delle relazioni.

Impostazioni privacy