Così cercano di fermare Trump

Arrivata una decisione storica che potrebbe creare un precedente importante. Ecco perché si cerca di fermare Trump

Manca meno di un anno alle elezioni per il nuovo presidente degli Stati Uniti, ma già da ora possiamo assistere ad incredibili colpi di scena che potrebbero cambiare le carte in tavola.

Così cercano di fermare Trump
Arriva la decisione della Corte Suprema (ansa) – Rationalinternational.net

Nella giornata di martedì, infatti, la Corte Suprema del Colorado ha infatti deciso che Donald Trump non potrà prendere parte alle elezioni primarie del Partito Repubblicano nello Stato. Una decisione che potrebbe creare un precedente importante quando siamo a meno di 12 mesi dalle prossime elezioni presidenziali.

Trump è “ineleggibile”

Per la Corte Suprema del Colorado, l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è “ineleggibile“. La decisione è arrivata a seguito dell’accusa nei confronti del tycoon americano di essere stato coinvolto direttamente all’assalto presso il Congresso del 6 gennaio del 2021. Si tratta di una decisione che non impedisce di fatto a Donald Trump di essere eletto, ma è ad ogni modo una mossa che crea un precedente importante e che, dunque, potrebbe essere presa come esempio anche da parte di altri Stati del Continente. Ad ogni modo, la decisione verrà portata davanti alla Corte Suprema federale, la quale dovrà esprimersi in merito.

Così cercano di fermare Trump
L’ex presidente giudicato “ineleggibile” (ansa) – Rationalinternational.net

L’accusa nei confronti di Trump è quella di aver violato la Sezione 3 del 14esimo emendamento della Costituzione americana. Secondo la norma, chiunque sia stato coinvolto in insurrezioni o rivolte contro lo Stato dopo aver giurato sulla Costituzione non ha la possibilità di ricoprire incarichi pubblici. A marzo del 2024, infatti, è previsto l’inizio del processo nei confronti dell’ex presidente americano in relazione all’assalto al Congresso del 6 gennaio 2021. Le accuse riguardano anche un suo possibile tentativo di sovvertire il risultato delle elezioni del 2020, che videro vincere l’attuale presidente Joe Biden.

Tuttavia, la decisione della Corte Suprema del Colorado è stata sospesa fino al 4 gennaio. Si tratta del giorno precedente alla presentazione delle liste elettorali per le primarie del Colorado. In questo modo Trump potrà fare ricorso presso la Corte suprema federale. Il Colorado non è comunque considerato uno Stato decisivo per la vittoria finale. Tuttavia, come abbiamo già detto. Si tratta di un problema non da poco per l’ex presidente. Non è escluso, infatti, che anche altri tribunali statali possano seguire l’esempio della Corte Suprema del Colorado, rendendo la candidatura di Trump politicamente discutibile. Resterà da vedere quale sarà l’esito effettivo del ricorso annunciato dai legali del tycoon, così come l’impatto sul consenso degli elettori americani.

Impostazioni privacy