La Russia continua a perdere generali

I combattimenti non si sono fermati nemmeno con il fango. Morto un altro generale russo durante la guerra in Ucraina

La guerra in Ucraina continua ad infuriare. Non si sono fermati i combattimenti nemmeno in una situazione di grande freddo – a causa dell’arrivo dell’inverno – e di distrazione – per via della guerra nella Striscia di Gaza.

La Russia continua a perdere Generali
Ancora un generale morto in Ucraina (Ansa) – Rationalinternational.net

Ma nonostante la Russai sembra essere passata al contrattacco, gli ucraini continuano ad infliggere agli uomini di Putin perdite significative. Caduti simbolo, è vero, ma comunque molto pesanti. In Ucraina, infatti, è morto un altro generale russo.

Un generale e 5 alti funzionari caduti

Anche oggi è stata una giornata di dure battagli in territorio ucraino. L’artiglieria e aviazione russa ha infatti ripreso a bombardare numerose città ucraine, mettendo in difficoltà l’antiaerea di Kiev in moltissime zone del Paese. Non si tratta affatto di un buon momento per Zelensky e per i suoi uomini, i quali devono affrontare la ripresa dell’esercito di Mosca e il fallimento della controffensiva. In molti avevano sperato in un possibile successo dell’iniziativa, ma ora sembra che la Russia abbia riacquisito vigore e possa tornare a conquistare territori in Ucraina.

La Russia continua a perdere Generali
Vladimir Zavadsky è stato ucciso sul campo di battaglia (Ansa) – Rationalinternational.net

Tuttavia l’esercito di Kiev ha iniziato a prendersi delle rivincite apparentemente simboliche che però possono fare molto male sia all’apparato militare russo che al morale dei soldati di Putin. Nelle ultime ore, infatti, è stato ucciso ancora un generale dell’esercito di Mosca, l’ennesimo. Si tratta del maggiore generale russo Vladimir Zavadsky, ucciso in Ucraina solo alcuni giorni fa. A riferirlo è stato il quotidiano Lenta, giornale filo-russo del Cremlino. La notizia è stata poi rilanciata da altri media russi. La sua uccisione era stata rilanciata già il 28 novembre, ma solo poche ore fa Lenta ha confermato la notizia. Zavadsky era a capo come vicecomandante del 14° Corpo d’armata delle forze armate russe. Secondo quanto riportato dai media russi, il militare sarebbe stato ucciso da una mina. Con Zavadsky sono morti anche 5 alti funzionari dell’esercito di Mosca.

Non si hanno altre notizie relative alla morte del generale e degli alti funzionari russi che stanno combattendo in Ucraina. Tuttavia, fa impressione il numero di caduti tra gli ufficiali dell’esercito russo da quando è iniziata l’invasione di Mosca. Intanto continuano i tentativi di sortita con droni da parte di Kiev. Nelle prime ore di questa mattina, infatti, un drone ucraino è stato abbattuto sulla regione russa di Belgorod. A riferirlo è stato il ministero della Difesa di Mosca, rilanciato dall’agenzia di stampa del Cremlino Tass.

Impostazioni privacy